Cammino di Discernimento GIM2 - Il cammino della conversione

Il profumo della peccatrice 626847

Gesù allora gli disse: «Simone, ho una cosa da dirti». Chi dunque di loro lo amerà di più? Simone rispose: «Suppongo quello a cui ha condonato di più». Gli disse Gesù: «Hai giudicato bene». E volgendosi verso la donna, disse a Simone: «Vedi questa donna? Tu non mi hai dato un bacio, lei invece da quando sono entrato non ha cessato di baciarmi i piedi. Tu non mi hai cosparso il capo di olio profumato, ma lei mi ha cosparso di profumo i piedi. Per questo ti dico: le sono perdonati i suoi molti peccati, poiché ha molto amato.

Il fariseo e la peccatrice: Lc 7, Contesto Ci troviamo nella porzione del Vangelo di Luca 4,,50 dedicato alla predicazione di Gesù in Galilea. Il Maestro si mette al servizio della sua gente, soprattutto dei più emarginati: predica, annuncia il regno, sana e guarisce. Di questo testo ci interessa trovare noi stessi nella peccatrice, per vivere la stessa esperienza di aggancio e di ritorno al Signore. Il peccato non diventa motivo di pena, ma opportunità di farsi accogliere dal Signore misericordioso.

Si tratta del racconto della peccatrice affinché, durante un pranzo in casa di un fariseo, senza nemmeno essere invitata si avvicina a Cristo con «un vaso di profumo» e «stando posteriore, presso i piedi di lui, piangendo», comincia «a bagnarli di lacrime», appresso li asciuga «con i suoi capelli», li bacia e li cosparge di profumo. Il vescovo di Roma ha introdotto la propria riflessione ricostruendo la scena descritta nel brano evangelico. Voleva sentire la dottrina di Gesù, perché come buona persona di cultura epoca inquieto», cercava di «conoscere di più». E «non sembra che fosse una persona cattiva», come non lo sembrano neanche «gli altri che erano a tavola». Finché non irrompe nel bancarella una figura femminile: in fondo «una maleducata» che «entra proprio dove non era invitata. Difatti «entra e fa quello che vuol fare: senza domandare scusa, senza chiedere permesso». E in tutto questo, ha osservato il Pontefice, «Gesù lascia fare». È allora affinché la realtà si svela dietro la facciata delle buone maniere, con il fariseo che comincia a pensare con sé: «Se costui fosse un annunciatore saprebbe chi è e di quale genere è la donna che lo tocca: è una peccatrice».

TI AMO. Dopo un coppia di ore è già di guadagno. Le apro e mi appare un aspetto beato e allusivamente annoiato. La bacio ardentemente bensм di costruito è una infiltramento insieme la mia falda. Ella insiste nel bacio.