Sodoma e Gomorra

Femmina lussuriosa per 283323

Dopo tante evoluzioni, questa fata benefica dell'umanità, come io la chiamava nell'altro mio volume su i Pervertimenti sessuali, ha avuto nuove esplicazioni e va ogni giorno più evolvendosi, invadendo tutti i campi, penetrando in tutti i luoghi, intromettendosi in tutte le estrinsecazioni della saltuaria e vorticosa nostra vita moderna. Fin dalle prime pagine appare l'importanza e l'utilità di questo volume, che cominciando a fare la storia delle prime tracce del vizio riscontratesi nella Caldea e nella Babilonia, passa in rassegna i varii focolai di corruzione, indicandone le date, i tempi e i luoghi, e rilevando i foschi personaggi, che più si distinsero nel vizio. Vi sono dei brani veramente sorprendenti che meritano tutta l'attenzione possibile, e spiegano tutto il mio entusiasmo per questa pubblicazione, che si affida alla benevolenza dei critici e del pubblico intelligente e senza falsi pudori. Adusato, come sono, a conoscere i gusti del pubblico, ho piena fiducia che esso non mi farà trovare ingannato circa il completo successo a questo libro. Pietro Fabiani I. La corruzione nell'antichità —— Nell'antica culla delle società bisogna cercare le prime tracce del vizio, in Caldea, nella Babilonia che è stato il più intenso focolaio di corruzione. La leggenda biblica c'insegna che poco tempo dopo la creazione del mondo, il Signore irritato dalla perversità degli uomini, fu tentato di distruggerlo novamente. Il diluvio venne a purgare la terra, ma la corruzione riapparve, e gli uomini, aumentandosi ed estendendosi, non fecero che spargerla e diffonderla.

Probabilmente è il più famoso dei personaggi dannunziani. È un personaggio che disprezza la mediocrità, lo spirito antidemocratico, la carenza di umanità, inoltre si distingue per la sapiente ricerca del capriccio. Insomma conduce una vita piena di fascino, uno stile di vita blasonato ed elegante. Le debolezze di Sperelli Andrea è un uomo privo di genuinità e di spontaneità, è discrepante e si arrende agli istinti.

Affinché cosa è la lussuria? E' un appetito, o uso disordinato degli atti venerei. Tutti acconsentono, che sia caduta di sua natura mortale. La brama si divide in perfetta, ossia consumata, la quale consiste nella volontaria colata ed emissione del semee in non consumata, in cui non si abbia una tale emissione. La consumata è di due sorta: una naturale, ed è volontaria emissione di seme, in cui si osservano tutte le condizioni, che richiede la natura nell'atto lascivo, ch'è necessario per la propagazione dell'uomo; e l'altra non naturale, ossia contro la natura, in cui le dette condizioni non s'osservano. Quali sono le spezie della lussuria naturale consumata? Sono sei, cioè semplice fornicazione, stupro, celere, adulterio, incesto, e sacrilegio.

Il Sesso è uno dei più complessi ed appassionanti misteri della natura. Affermato con tutti i preliminari incontri, amoreggiamento, riti, regali, Gli organismi asessuati producono il doppio di figli senza cambiare il loro patrimonio genetico cloni. Noi sessuati ogni volta che facciamo un figlio rimescoliamo i nostri geni insieme quelli del partner, col rischio di peggiorare la miscela: l' unico aspirazione di questa faticosa ricombinazione di geni è sopravvivere.