Clima politico al veleno in Italia?

Fare porcate allaperto tutti 364720

Informativa sulla privacy ai sensi del D. La presente informativa potrà essere integrata da ulteriori informative rese al momento dell'eventuale richiesta di specifici servizi. Le procedure software preposte al funzionamento del sito possono inoltre acquisire, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali dati relativi alla navigazione la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet, al solo fine di controllare il corretto funzionamento del sito e ricavarne informazioni statistiche anonime sul suo utilizzo. Sono osservate specifiche misure di sicurezza per proteggere i tuoi dati personali contro l'indebita divulgazione, alterazione od uso improprio.

In rete tanti mettono quanti ricevono. Quando ci sono molti che mettono e molti che ricevono questo pericolo di appropriazione diminuisce. Ad esempio la falda è la migliore e la inferiore delle cose. Sta a noi esercitare per fare in modo che divenga la migliore.

Insieme tutte vorremmo continuare a confrontarci. Una mobilitazione contro questo dispositivo è impellente e fondamentale. Segnale che attendevamo da tempo: per udirlo, qui su Giap, abbiamo tenuto collettivamente in allenamento le orecchie. Forse davvero si sta muovendo qualcosa. In Francia quel «qualcosa» si muove da tempo, e su ben altra scala. Sono contrari al pass sanitaire e alla gestione securitaria della pandemia non solo tutti i partiti di sinistra — France Insoumise , il Partito comunista francese , il Nouveau Parti Anticapitaliste e Lutte Ouvrière — ma anche il più abbondante sindacato intercategoriale, la CGT , e il sindacato contadino Confederation Paysanne , oltre naturalmente — avverbio che qui in Italia non potremmo usare — alle più svariate realtà di corrente, anticapitaliste e della critica radicale. Alcuni link li abbiamo proposti un coppia di settimane fa , svariati estranei ne segnaleremo. No, «deficit di critica» è un understatement. In molti casi si è trattato di sostegno chiaro al governo, di adesione a misure tanto repressive quanto epidemiologicamente insensate.

Improvvisamente le spese folli del Pd: milioni di euro in 4 anni 15 Aprile - I democratici hanno percepito un fiume di soldi pubblici, ciononostante sono in deficit. Al Pd non sono bastati i milioni incassati come «rimborso» per le Politiche , i 39 milioni per le Europee , i 21 per le Regionali , più altri milioncini qua e là altre regioni. Incredibile ma vero. Adesso a batter cassa? Ma che ci fa il Pd con tutti quei soldi? Certo, ci sono le spese per le campagne elettorali, le sedi e i dipendenti, le campagne di comunicazione alcune fallimentari, come quella insieme la scritta funeraria «Oltre» e Bersani in black and white e maniche di camicia Una domanda se è concessa: ma che ci è andato a fare il Pd al Dopofestival? Una competizione canora tra Rosy Bindi e Veltroni?

E' sufficiente proteggere il sesso promiscuo? David Bowman 4 aprile alle Domenico, chi vuol fumare fumi pure, con rispetto per i non fumatori. Credo affinché ognuno sia libero di scegliere, addirittura irrazionalmente, finché questo non va ad interferire con le libere scelte degli altri. Quello che mi sembra inservibile è la difesa del fumo come non dannoso. Ormai le prove scientifiche sono numerose. Vuoi una giustificazione? Il fumo è dannoso, ma ci sono altre cause di dipartita, che potrebbero arrivare prima. E forse è più dannoso preoccuparsi che fumare tranquilli. Ti basta?