24 piatti tipici napoletani: cosa mangiare a Napoli per dire di averla vista davvero

Belle maialine solo per 376939

La Scuola. Non va cotta né troppo, né troppo poco. Se la tagliate a fette state attenti allo spessore che deve essere di circa 2 cm. Se invece la cuocete intera ricordate di legarla con lo spago o con una retea meno che non sia avvolta da salumi o farcita, e lasciatela riposare una volta cotta avvolgendola con la carta argentata. Dopo questi piccoli consigli, ecco qualche idea per cucinarla e servirla. Per un ottimo risultato e un successo assicurato, questa è la ricetta ideale perché la carne cotta nel latte resta morbidissima e saporita. Una volta rosolata, aggiungete il latte intero fino a metà della sua altezza e continuate la cottura con un coperchio fino a quando il liquido non si sarà addensato.

Aglio tanto , olio e acciughe, tre ingredienti per fare una delle salse più buone al mondo. Gusto eccellente intenso, Guanciale, ma che bontà! Anomalo nei grandi piatti della tradizione bensм non solo , saporito, intenso e con la

Non vi torna? Mettiamola giù diversamente: per descrivere i piatti tipici napoletani le parole di Johann Wolfgang Von Goethe ci sembrano più che azzeccate. E come dargli torto? Le vedute sognanti sul mare, i vicoli frenetici e chiassosi, il calore della gente, e soprattutto la cucina tipica rendono il capoluogo della Campania una meta obbligata a prescindere. Ancor di più se la cucina di Napoli è in cima alla lista dei vostri desideri.

Arriva giusto in tempo per Pasqua. Una storica novità che — sottolinea la Coldiretti — giunge dopo gli scandali della carne di maiale tedesca alla diossina venduta in tutta Europa e degli agnelli ungheresi spacciati per italiani. Dalla nuova norma restano escluse la carne di coniglio e quella di cavallo ed anche le carni di maiale trasformate in salumi. Secondo alcuni una carenza da colmare al più presto visto che in Italia molti prosciutti sono prodotti con cosce di maiali stranieri. Scopri altri prodotti. Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero avvicendamento di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli. I commenti non devono necessariamente rispettare la apparizione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi affinché per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo anima della discussione, contrari al buon gustositа ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti.